Informazioni e servizi per chi qui produce, per chi vuole acquistare dalle aziende o investirvi

 

Il Comune si propone di rivolgere particolare attenzione al sistema produttivo che ne anima il territorio. 

A seguire si riportano le principali occasioni in cui un imprenditore può rivolgersi all'Amministrazione Comunale e si offrono spiegazioni su procedure e contatti. 

Non si considerano tanto le attività che le imprese attuano quotidianamente e in cui si presume siano già autonomamente informate, ma eventi sporadici come l'apertura di un'attività o l'installazione di insegne; non si illustrano tanto le attività delle grandi strutture, che probabilmente non cercano le informazioni su Internet, ma quelle che interessano a piccoli imprenditori come l'avvio di un esercizio di vicinato, o che possono servire a operatori itineranti che non conoscono i regolamenti comunali come in occasione di fiere. 

A fondo pagina sono riportati i rimandi ai siti delle istituzioni e associazioni locali che si occupano delle imprese fino al Ministero dello Sviluppo economico, passando per Polis, il portale regionale dello Sviluppo economico di Regione Liguria.
 

Oltre ai contenuti elencati nel menu a sinistra, vedi anche le seguenti pagine, collocate in altre sezioni ma associabili ai temi qui trattati: 
Usare uffici e servizi
Consultare atti amministrativi
Consultare bandi e gare
Vivere in salute e sicurezza
Avere un animale
Usare mezzi di trasporto
Fare/subire una denuncia.

Per approfondire (su altri siti): 
Portale dello Sviluppo economico della Regione Liguria Polisliguria
Ministero dello sviluppo economico

 
 

 

 

 

Vieni al Premio Leivi e scopri i migliori olii extravergine di qualità

 

L'olivo e Leivi: un binomio inscindibile.
Per rendersene conto basta entrare nel territorio di competenza comunale e guardarsi intorno,  il predominio  ( 80%) dei terreni coltivati è infatti tenuto dalla pianta dell'olivo.

Originario dell'Asia Minore  ( 12.000  anni  a.C.)  si è spostato  attorno al 3.00 a.C. nel bacino del mediterraneo, dove ancor oggi rappresenta il 90% della produzione mondiale.

Nel secolo diciottesimo arrivarono a Leivi  da Bobbio, attraverso le strade del sale i monaci di S. Colombano che iniziarono a bonificare le colline, terrazzare e impiantare oliveti attorno ai loro monasteri.
Ancor oggi  esistono diversi siti  nella  collina olivata che in dialetto vengono chiamati Munastè.

L'olivo è una pianta estremamente longeva, tanto che può agevolmente raggiungere alcune centinaia di anni, ciò è dovuto essenzialmente alla capacità che ha questa pianta di rigenerare completamente abbastanza facilmente sia la chioma che l'apparato radicale, un volta che questi siano stati danneggiati o distrutti , mal sopporta il freddo intenso può subire danni già a -8°C.

Caratteristica dell'olivo che ritroviamo sia nelle piante giovani che in quelle adulte , è la formazione di iperplasie (ovoli )nella zona del colletto appena sotto la superficie del terreno nelle piante più vecchie l'ammasso di ovoli è tale da costituire un voluminoso ingrossamento alla base del fusto che prende il nome di pedale o ciocco.

Le radici di tipo avventizio sono superficiali e molto espanse, anche in terreni rocciosi dove si ha uno spessore di terra molto limitato(20-30 cm ).

L'olivo è una pianta sempreverde, le foglie coriacee, lanceolate con lembo leggermente ricurvo verso il basso, la pagina inferiore di colore più chiaro e ricoperta di peli stellari per controllare la traspirazione ed economizzare notevoli quantità d'acqua.
I fiori di norma ermafroditi sono raggruppati  in modo variabile da 10 a 15 in grappoli chiamati migole  ( rapue in dialetto), queste si formano su rami dell'annata precedente e su rami di due o tre anni.

Il frutto è una drupa ovoidale del peso di 2 o 3 grammi,il colore varia dal verde al violaceo al nero,la polpa è carnosa e ricca di olio.

Gli stadi fenologici dell'olivo  sono molti ma i più importanti sono:
- stadio invernale  con apici e gemme ferme
- risveglio vegetativo con apici e gemme mosse
- formazione dei grappoli fiorali,  piena fioritura , e cadura dei petali (15 aprile- 20 giugno)
- allegagione  i frutticini emergono dalla cupola del calice ( dal 2 al 8 % dei fiori)
- ingrossamento dei frutti  e lignificazione del nocciolo (giugno- ottobre)
- invaiatura, il frutto cambia colore
- maturazione del frutto.

Chi contattare in ComunePolizia municipale 


Affittacamere: strutture ricettive, gestite da privati avvalendosi della normale organizzazione familiare, atte a fornire alloggio ed eventuali servizi complementari, ivi compresa la somministrazione di cibi e bevande, in non più di sei camere aventi capacità ricettiva non superiore a dodici posti letto, ubicate in uno o due appartamenti ammobiliati posti in uno stesso stabile. 

Bed&breakfast: servizio di accoglienza a conduzione familiare offerto da privati presso la propria abitazione in maniera occasionale o saltuaria, avvalendosi esclusivamente della normale organizzazione familiare e utilizzando un numero di camere da letto per gli ospiti non superiore a tre per unità abitativa, per un massimo di sei posti letto. 

Ostelli: strutture ricettive attrezzate per il soggiorno ed il pernottamento dei giovani e degli accompagnatori dei gruppi di giovani, gestite, al di fuori dei normali canali commerciali, da enti pubblici, enti di carattere morale o religioso e associazioni operanti, senza scopo di lucro, nel campo del turismo sociale e giovanile per il conseguimento di finalità sociali e culturali. 

Chi contattare in ComunePolizia municipale


E' una comunicazione che occorre preventivamente fare per aprire una sede fissa di vendita per gli esercizi di vicinato*. 

Occorre presentare comunicazione di apertura in triplice copia e in carta libera indirizzata al Comune, compilata: 
- dichiarazione relativa ai requisiti morali; 
- dichiarazione relativa ai requisiti professionali (solo per il settore alimentare); 
- indicazione del settore merceologico; 
- autorizzazione Sanitaria (solo per il settore alimentare). 

La Validità è illimitata. 


Riferimenti normativiD.Lgs. n. 114/98 


Note
* esercizi non inseriti in centri commerciali e con non più di mq. 250 di superficie di vendita (ossia l'area destinata alla vendita, compresa quella occupata da banchi, scaffalature e simili. Non costituisce superficie di vendita quella destinata a magazzini, laboratori, uffici e servizi). 

Chi contattare in ComunePolizia municipale


Il servizio da noleggio con conducente (autobus e autovetture) svolto mediante autovettura, così come definito dalla legge sotto riferita, si rivolge all'utenza specifica che avanza, presso la sede del vettore, apposita richiesta per una determinata prestazione a tempo e/o viaggio. 

Il servizio è disciplinato a livello comunale dalle norme contenute nel "Regolamento per i servizi di noleggio con conducente svolti mediante autovettura" riportato in allegato. 

Riferimenti normativilegge 15 gennaio 1992, n. 21

Pagina in costruzione.

Pagina in costruzione.

torna all'inizio del contenuto